search menu flickr twitter phone angle-left angle-right angle-up angle-down file-pdf link-ext doc-inv sitemap location map calendar credit-card clock facebook-squared minus plus cancel ok instagramm download inkwell

Il ruolo delle strade in risposta alla pandemia e nella ripresa di NACTO-GDCI è ora disponibile in 7 lingue e offre risorse innovative alle città di tutto il mondo per rispondere alla crisi del COVID-19

Una risorsa, in costante evoluzione, in materia di progettazione e implementazione che mette in evidenza i recenti sforzi delle città nel ripensare la progettazione urbana in risposta alla pandemia globale.

 

16 settembre 2020 | Per pubblicazione immediata

Contatto: Annah MacKenzie | annah@nacto.org

 

L’iniziativa Global Designing Cities (GDCI) di NACTO (National Association of City Transportation Officials) ha pubblicato oggi la traduzione de Il ruolo delle strade in risposta alla pandemia e nella ripresa, ora disponibile in ulteriori 6 lingue: italiano, spagnolo, portoghese, turco, arabo, e giapponese. Le traduzioni in francese, mandarino e russo saranno disponibili nelle prossime settimane.

Pubblicata a maggio 2020 nell’ambito del COVID-19 Resources, questa utile guida raccoglie pratiche emergenti da città di tutto il mondo e include informazioni adattabili per l’implementazione di misure di risposta rapida al COVID-19 e per la ripresa in materia di progettazione urbana.

Nel corso di questa crisi senza precedenti, le città, gli enti e le agenzie dei trasporti si sono trovati a dover agire velocemente e in maniera creativa per tutelare la salute e la sicurezza degli abitanti, in particolare dei lavoratori essenziali e dei cittadini più in difficoltà. Raccogliendo le esperienze e le pratiche emergenti da Milano a Bogotá, da Amsterdam a Auckland, Il ruolo delle strade in risposta alla pandemia e nella ripresa offre un panorama di strategie rapide e a basso costo per rispondere alle problematiche più urgenti della pandemia e della ripresa globale. Nella versione attuale, le azioni e le misure sono divise in 15 aree tematiche: servizi essenziali, gestione della velocità, ampliamento dei marciapiedi, attraversamenti sicuri, strade slow, strade aperte/ricreative, piste ciclabili, corsie riservate, fermate e punti accesso ai mezzi pubblici, zone di prelievo e consegna, mangiare all’aperto, mercati, strade per manifestare, strade per le scuole, raduni ed eventi.

“Mai come oggi, le strade delle città devono essere al servizio di un numero maggiore di persone e supportare più funzioni all’interno dello stesso spazio limitato”, spiega Skye Duncan, direttrice di NACTO-GDCI. “Con le traduzioni de Il ruolo delle strade in risposta alla pandemia e nella ripresa di NACTO, speriamo di raggiungere un numero maggiore di città che potranno apprendere da pratiche globali emergenti e definire le misure più adatte in base al contesto locale, alle normative e alle risorse di cui dispongono.”

“Il ruolo dei trasporti per far fronte alla pandemia è la prima ‘bozza’ di un nuovo approccio alle città e alla progettazione delle strade”, afferma Janette Sadik-Khan, chair di NACTO e direttrice di Bloomberg Associates.” La traduzione di questa risorsa aiuterà le città a tradurre le strategie innovative di progettazione stradale che sono emerse in tutto il mondo e che possono fare da supporto alla ripresa globale”.

“Siamo lieti di sapere che molti interventi, audaci anche per la realtà brasiliana, sono stati inclusi in questa guida”, dichiara Roberto Claudio, sindaco di Fortaleza, che sottolinea che in questo momento le città devono sostenersi e imparare le une dalle altre. “La traduzione di Il ruolo delle strade in risposta alla pandemia e nella ripresa in portoghese ci consente di riunire più voci, da più città, nel dialogo sulla sicurezza delle strade e sulla ripresa sostenibile.”

“La pandemia del COVID-19 ha spinto Milano a modificare rapidamente la propria rete pedonale e ciclabile, oggetto di dibattito da quasi un decennio, anche grazie all’implementazione di una pista ciclabile protetta di 4,5km sopra la linea della metro più affollata,” spiega Pierfrancesco Maran, assessore a Urbanistica, verde e agricoltura di Milano. “Per aiutare bar e ristoranti, abbiamo esteso la possibilità di utilizzare molte strade per installare tavoli e sedie e godere così della città in sicurezza. Stiamo anche lavorando per diventare una “città in 15 minuti”, sul modello di Parigi, Londra e New York. Queste trasformazioni urbane continueranno a migliorare la qualità della vita per gli abitanti anche dopo la pandemia e riteniamo che le lezioni apprese dimostrano alle città in tutto il mondo l’importanza di progettare per le persone.”

“In Nuova Zelanda, abbiamo sviluppato programmi innovativi e progetti urbanistici strategici per rendere le nostre strade più sicure e più vivibili per tutti”, afferma Julie Anne Genter, vice ministra dei trasporti e della salute e ministra per le donne in Nuova Zelanda. “Specialmente durante il COVID-19, camminare e spostarsi in bicicletta sono le opzioni di mobilità preferibili, e risorse condivise come Il ruolo delle strade in risposta alla pandemia e nella ripresa di NACTO-GDCI sono fondamentali per aiutare le città, gli enti e le agenzie dei trasporti ad affrontare le nuove sfide che emergono nel corso della pandemia.”

“Con la diffusione della pandemia del COVID-19, l’importanza di uno spazio pubblico a misura di persona che può essere adattato a molteplici esigenze è diventata ancora più fondamentale,” dichiara Kizo Hisamoto, sindaco di Kobe. “Il ruolo delle strade in risposta alla pandemia e nella ripresa è di fondamentale aiuto per la creazione di spazi pubblici nell’era post COVID-19. Siamo lieti di far riferimento a questa risorsa in evoluzione nel promuovere il Kobe Biomedical Innovation Cluster e nel sostenere una città per le persone.”

“La guida elaborata da NACTO-GDCI è uno strumento prezioso per conoscere le misure messe a punto in varie parti del mondo in risposta al COVID-19 e fornisce il supporto tecnico necessario per adattarle alle proprie città”, afferma Nicolás Estupiñan, assessore alla la mobilità di Bogotá. “La pandemia ha cambiato il modo di socializzare e muoversi, e ha rappresentato sia una sfida che un’opportunità per le città per ripensare le strade e offrire soluzioni di mobilità migliori. Senza dubbio, grazie alla versione spagnola, questa guida diventerà un vero e proprio strumento per costruire città più sicure e più sane.”

Il ruolo delle strade in risposta alla pandemia e nella ripresa è stato finanziato da Bloomberg Philanthropies e sviluppato da NACTO Global Designing Cities Initiative (GDCI), Bloomberg Associates, Street Plans, e Sam Schwartz Consulting. Le traduzioni sono a cura di NACTO-GDCI e possono essere scaricate gratuitamente sul sito di GDCI al link globaldesigningcities.org.

عربي >
English >
Italiano >
日本語 >
Português >
Español >
Türkçe >

###

Informazioni su NACTO (National Association of City Transportation Officials)

NACTO è un’associazione che riunisce 86 importanti città e agenzie dei trasporti statunitensi per condividere idee, prospettive e pratiche in materia di trasporto, e per affrontare congiuntamente le questioni nazionali relative ai trasporti. La missione dell’organizzazione è quella di costruire città su misura per le persone, con soluzioni di trasporto sicure, sostenibili, accessibili ed eque a sostegno di una economia forte e di una qualità della vita vivace. Per saperne di più, visita il sito nacto.org o seguici su Twitter su @NACTO.

Informazioni su GDCI (Global Designing Cities Initiative)

Lanciata nel 2014 da NACTO (National Association of City Transportation Officials), GDCI (Global Designing Cities Initiative) è incentrata sulla trasformazione delle strade per favorire città sicure, sostenibili e sane. Il lavoro di GDCI si basa sulle strategie e sulle migliori pratiche internazionali contenute nella Guida Globale di Street Design. Per saperne di più, visita il sito globaldesigningcities.org o seguici su Twitter su @globalstreets.

Share this: